Home » novembre

CRAWLING, WALKING, SWIPING – GERMAN PRESCHOOL CHILDREN’S MOBILE TOUCHSCREEN USE
Claudia Lampert, Hans-Bredow-Institut for Media Research, Rothenbaumchaussee 36, 20148 Hamburg, Germany, c.lampert@hans-bredow-institut.de

Abstract italiano
Non sono solo gli adulti a trovare i media touchscreen intuitivi e semplici da usare, ma anche i bambini che non hanno competenze tecniche o di letto-scrittura o le possiedono in misura limitata. I bambini utilizzano i dispositivi touchscreen a un’età sempre più precoce come conseguenza dell’osservazione delle pratiche genitoriali oppure giocando con i cellulari dei loro genitori o utilizzando il tablet di famiglia per guardare i video. Questo articolo presenta i risultati di uno studio qualitativo

esplorativo sulla rilevanza dei media touchscreen nella vita di bambini tedeschi dai 2 ai 6 anni, sul loro accesso e utilizzo di questi dispositivi, sulle sfide e le preoccupazioni dei genitori nonché sulle strategie che adottano quando si confrontano con queste tematiche. Sono state realizzate delle interviste qualitative con 12 genitori e osservazioni partecipanti con i loro bambini nel corso di 4 mesi nel 2014. È stato riscontrato che l’uso iniziale dei media mobili da parte dei bambini è fortemente influenzato da quello dei loro genitori e dall’atteggiamento che essi manifestano verso i media mobili in generale. Ne deriva la necessità di raccomandare ai genitori di prestare attenzione, il prima possibile, alle esigenze legate all’età dei loro figli nel corso del loro sviluppo. Inoltre, andrebbe ricordato ai genitori che svolgono un ruolo importante di modellamento nei confronti dei loro figli e che il modo in cui usano i dispositivi mobili non solo li influenza, ma ha anche effetti sulla relazione esistente fra genitori e figli. È solo a partire da queste premesse che risulta possibile dare adito a ulteriori riflessioni e promuovere la digital literacy in contesti più formali come la scuola dell’infanzia.

Parole chiave
Mobile media, strumenti touchscreen, smartphone, tablet, prescuola, bambini

English abstract
Not only do adults find touchscreen media intuitive and simple to use so do young children who have no, or very few, technical or literacy skills. Children are engaging with touchscreen devices at an increasingly young age as a consequence of observing their parents’ own use, and by playing games on their parents’ smartphones or by using the family tablet to watch videos. This article presents the findings of an exploratory qualitative study on the relevance of touchscreen media in the lives of two- to six-year-old German children, on their access to and use of these devices, and on the challenges and concerns parents perceive and the strategies they adopt when they encounter those challenges. Qualitative interviews with twelve parents and participant observations with their children were conducted over four months in 2014. We found that children’s initial use of mobile media is heavily influenced by that of their parents and their parents’ attitude towards mobile media in general which leads us to the recommendation that parents of young children aspire, as early as possible, to be sensitive to the age-related needs their children may have as they develop. Furthermore, parents should be reminded of their relevance as a role model to their children and how their own media use not only influences theirs, but the effect it has on the parent-child-relationship as well. It is only from this basis that we can further reflect on and promote digital literacy in more formal contexts such as kindergarten or preschool.

Keywords
Mobile media, touchscreen devices, smartphones, tablets, preschool, children
 

Visualizza il pdf


<< Indietro Avanti >>