Home » novembre

SCUOLA DIGITALE O SCUOLA VIVA? LA LOGICA CULTURALE DEL PNSD TRA MEDIOLOGIA E MEDIA EDUCATION
Mario Pireddu, Università degli Studi Roma Tre, mario.pireddu@uniroma3.it

Abstract italiano
Il Piano Nazionale Scuola Digitale, parte della Legge 107 del 2015 dedicata alla riforma del sistema nazionale italiano di istruzione e formazione, ha avuto tra i suoi obiettivi quello di proporre «un nuovo posizionamento del sistema educativo scolastico nell’era digitale». Nonostante l’applicazione del Piano sia stata caratterizzata sin da subito da forti problematicità, le indicazioni teoriche e operative ivi contenute rendono conto di una elaborazione complessiva volta a sistematizzare un’articolata e inedita strategia di innovazione della scuola. Nel tentativo di allineare la scuola italiana agli obiettivi delle raccomandazioni europee e internazionali, il Piano rivela il recepimento da parte del legislatore di riflessioni e acquisizioni provenienti dagli ambiti di ricerca della mediologia e della media education.

Parole chiave
Educazione, scuola, digitale, media, innovazione

English abstract
The National Plan for Digital School, as part of the Law 107/2015 dedicated to the reform of the Italian national education and training system, was conceived with the aim of proposing «a new positioning of the school education system in the digital age». Although the application of the Plan has been characterized since the beginning by many critical issues, its theoretical and operational policies reveal an overall elaboration aimed at systematizing a structured and unprecedented school innovation strategy. In an attempt to bring the Italian school in line with the objectives of the European and international recommendations, the Plan reveals the efforts made by the legislator to take into account reflections and acquisitions coming from the research areas of mediology and media education.

Keywords
Education, school, digital, media, innovation

Visualizza il pdf


<< Indietro Avanti >>